Videosorveglianza Stadio Frosinone

By 14/04/2017NEWS

Lo stadio Benito Stirpe di Frosinone sarà più sicuro grazie all’installazione di un sofisticato sistema di video sorveglianza con ben 70 telecamere realizzato da Spark.

Ha destato notevole interesse il progetto, illustrato dall’Ingegnere Simone Marchini dell’azienda reggiana che produce telecamere, nel corso della conferenza che si è svolta presso la Questura di Frosinone alla presenza di autorità di Pubblica Sicurezza, progettisti e degli studenti del Liceo Statale “Giovanni Sulpicio” di Veroli, impegnati in un progetto di promozione della legalità nel mondo dello sport.

Le telecamere saranno posizionate nei punti strategici della struttura. Grazie al sistema Spark, anche solo con pochi punti di controllo, è possibile coprire aree estese, con un’elevata risoluzione video, come ha sottolineato Marchini di Spark “a tutela degli sportivi e a sostegno del lavoro delle Forze dell’Ordine, che potranno avere un supporto eccezionale con lo “zoom” che il nuovo sistema garantirà. Grazie al nuovo sistema – ha continuato l’esperto di Spark – l’operatore si concentrerà su una determinata zona senza perdere tutto il contesto. Con questa tecnologia altamente sofisticata si avrà invece la possibilità di visionare ogni singolo fotogramma“.

L’Ingegner Marchini ha poi continuato la propria illustrazione mostrando ai presenti una serie di slide illustrative sulla funzionalità del sistema, già in uso al Mapei Stadium di Reggio Emilia e realizzato da Spark, che presenta caratteristiche similari a quelle dello “Benito Stirpe” di Frosinone sia per capienza dello Stadio e sia per la collocazione geografica che in ambedue i casi è in area periferica della città.-

Presente alla conferenza il Questore della Polizia di Stato di Frosinone Dottor Filippo Santarelli che ha dichiarato: “C’è l’impegno di realizzare uno stadio in cui la videosorveglianza fornisca un contributo fondamentale per la sicurezza di tutti gli spettatori. La Polizia di Stato il mondo della scuola, il Frosinone Calcio, ingegneri e imprenditori si sono impegnati a garantire un impianto moderno, il quarto in Italia di questi tempi, tale da poter assicurare eventi sportivi improntati sul divertimento e la sicurezza. Gli operatori di polizia che saranno impegnati in questo stadio avranno una funzione fondamentale. Ma quando le strutture sono idonee, l’impegno delle forze dell’ordine si riduce. L’obiettivo è avere stadi colmi di gente con poche forze dell’ordine”.

“Noi riteniamo con il Questore– ha dichiarato il Sostituto Commissario Dottor Stefano Mancini – che bisogna iniziare un percorso di legalità cominciando dalla scuola. Ecco perché, abbiamo coinvolto le terze e quarte classi del Liceo Statale “Giovanni Sulpicio” di Veroli”.

All’evento erano inoltre presenti i progettisti Ing. Vincenzo Fratarcangeli ed il P.I. Mario Bracaglia di Frosinone in rappresentanza del team che ha sviluppato l’intero progetto dello Stirpe; hanno informato la platea sulle innovative soluzioni adottate a tutti i livelli impiantistici ed in particolare nell’aver posto la massima attenzione nel rendere fruibile ai disabili ogni angolo dello Stadio, “elemento fondante della civile collettività frusinate”.

PRESS

Leave a Reply